Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Globalist:
stop

 
Connetti
Utente:

Password:



Marsica

Eredità contesa: schiaffi, pugni e tirate di capelli alla cognata

Schiaffi e pugni alla cognata per farla rinunciare all'eredita. Condannata dal Tribunale di Avezzano una donna di 46 anni, di origine ucraina. Pena, sospesa, di 4 mesi di reclusione.

Desk 2
venerdì 11 settembre 2015 17:41

Ha preso a schiaffi e pugni la cognata e l'ha minacciata di morte per convincerla a rinunciare all'eredità del suocero.

Per questi motivi, una donna di 46 anni, N.K. di origine ucraina, è stata condannata dal giudice del tribunale di Avezzano, Stefano Venturini, a scontare una pena, sospesa, di 4 mesi di reclusione.

La donna dopo aver afferrato per i capelli la cognata, l'aveva picchiata causandole lesioni personali guaribili in 10 giorni e gravi stati di ansia dovuti alle aggressioni fisiche e verbali.

L'ucraina oltre alle minacce di morte nei confronti della cognata aveva anche insultato i familiari della vittima accusandoli di essere dei ladri.

Torna alla Home

Torna alla Home Targato Az