Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Globalist:
stop

 
Connetti
Utente:

Password:



L'Aquila

L'Aquila, torna il Re_Acto Fest

Viale Gran Sasso cambia volto grazie a Mirko Bellucci e al contributo di numerosi artisti internazionali. Il 18, 19 e 20 settembre prende forma 'The Big Heart of L'Aquila'.

IlCapoluogo.it
lunedì 14 settembre 2015 19:50

Torna il Re_Acto Fest, la rassegna di arte urbana organizzata a L'Aquila dall'associazione Reacto con la direzione artistica dello streetartist e architetto Luca Ximenes.

La scorsa edizione del ReActo Fest, durata un mese, ha visto avvicendarsi a L'Aquila artisti nazionali e internazionali e ha dato spazio agli artisti locali. Il risultato è stato importante: quattro pareti del progetto case con opere di Mr Thoms, Diamond, V3rbo e DesX; due in centro storico con l'opera di Zed1 in via delle Bone Novelle e quella di Leo JackFlash in via XX Settembre e, infine, i muri perimetrali dello stadio, dove si possono ammirare le opere di Stelleconfuse, EsseGeeFra &Quendo, Darek Blatta, Marzia Mnt e Kuma. È stato un mese in cui la streetart si è espressa in tutte le sue forme: dalla pittura murale allo stencil, dallo spray agli stickers e ai posters.



Quest'anno cambia la formula organizzativa, ma rimangono i principi ispiratori che tanto apprezzamento hanno riscosso nella scorsa edizione. Rimane la volontà di aprire la città a una delle forme d'arte più generose e innovative del momento gettando, al contempo, una luce sulle problematiche sociali del post terremoto.

Cambia anche la modalità: una rassegna permanente divisa in "capitoli" che esplorerà con maggiore profondità ogni singola tecnica e corrente del movimento artistico genericamente denominato "streetart". Il ReActo15/16 Chapter# 1 sarà dedicato alla poster e sticker art, due forme d'arte che utilizzano la carta per creare opere dal forte impatto comunicativo. Sono due delle forme d'arte che maggiormente si prestano, grazie all'alta riproducibilità, a comunicare messaggi che siano di carattere politico, sociale o artistico. Caratteristica di queste forme d'arte è la creazione di progetti condivisi, combo o collage, che dimostrano quanto quella degli sticker e poster artist sia una vera e propria comunità mondiale in contatto continuo.

Il 18, il 19 e il 20 settembre presso viale Gran Sasso, a partire dalle 16, uno dei maggiori esponenti della poster art italiana, Mirko Bellucci in arte StelleConfuse, realizzerà l'opera The Big Heart of L'Aquila e darà vita al progetto International Poster e Sticker Art Combos "attaccando" i numerosissimi poster e stickers arrivati da artisti di tutto il mondo in risposta alla sua call. Tantissimi gli artisti che hanno inviato le loro opere. Dall'Italia: Apo, Forma, I Parsley, Kokore, Mario Red Rossi, Omino71, Valda, Vlr139, Mr. Minimal. Dall'Austria Stickaz Huntaz; dal Brasile Alxdr71, Flavio Sticker Molina, Garde, Naipe, Reribs, Roberto Diel, Splat; dal Canada Andres Musta, Greyballs Wolfmonkey, The Forge Fury; dalla Francia Black Salamander, Bricedu Dub, Jules Mouton, M,Val, Treo; dalla Germania Benten, Daniel, Lis Freevirus Hatch Psyco Zrcs Sladge & Konjak. E ancora Easy Tiger dall'Indonesia; Iine Takayuki dal Giappone; Javier Gil dal Messico; B Wolfe, Clydestyle93, Christopher Priority, Discordia, Ginger Gunshot, God Bless Generica, John 14:6, Luna Luna Riot Girl, S. Dugger dagli Stati Uniti, solo per citarne alcuni.

All'evento parteciperà anche l'artista romano Gesta Future, artista surrealista avvicinatosi al mondo dell'arte attraverso il writing negli anni'90. Autodidatta, l'artista predilige le tecniche dello spray paint, la scultura e la pittura ad acquarello. Nel corso degli anni intraprende diversi viaggi in Europa, entrando a contatto con le avanguardie pittoriche dei paesi che attraversa e lasciando il segno con degli interventi di street art. Nel 2014 crea il progetto "Surrealism on the Street", che intende divulgare l'arte nelle aree metropolitane realizzando delle opere di urban art coinvolgendo anche altri artisti.



L'evento è patrocinato dal Comune di L'Aquila e sponsorizzato da Luca Morelli, Agenzia Vittoria Assicurazioni spa, Hosteria Pantasima, Bottiglieria Lo Zio, La Cantina del Boss, P&P informatica, Donna Zelinda, Bar Royal, Istituto Ottico Carli, Macelleria e alimentari Palumbo, Bar Garibaldi, Eupohria Nails, Studio Ximenes, Fabio Rosito Parrucchieri, Sportrainer, B&B Camaga, Sam Pub, Blaster, Factory Hair Studio.



Torna alla Home