Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Globalist:
stop

 
Connetti
Utente:

Password:



Marsica

Sequestro di persona 'involontario', 72enne assolta in Appello

Era stata condannata con l'accusa di sequestro di persona, ma la Corte d'Appello ha ribaltato la sentenza. I legali della donna hanno dimostrato l'involontarietà dell'accaduto.

IlCapoluogo.it
giovedì 17 settembre 2015 23:32

Aveva fatto entrare una donna nel giardino di casa per recuperare un cane e l'aveva involontariamente "sequestrata" chiudendo i cancelli automatici. Per questo motivo una 72enne di Avezzano era stata condannata, in primo grado, con l'accusa di sequestro di persona ad una pena di 4 mesi di reclusione, ma la Corte d'Appello dell'Aquila ha ribaltato la sentenza assolvendola con formula piena.



I legali della settantaduenne, Mirko Salvati e Carlo Ricci, hanno dimostrato l'involontarietà dell'accaduto che aveva costretto la malcapitata a rimanere chiusa nell'abitazione della donna per oltre mezz'ora costringendola a chiamare le forze dell'ordine per uscire.

Torna alla Home

Torna alla Home Targato Az