Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Globalist:
stop

 
Connetti
Utente:

Password:



Cronaca

Mercato del fumo fra Marche e Abruzzo: blitz dei Carabinieri

Droga tra Tortoreto e San Benedetto del Tronto. Blitz mattutino per i Carabinieri di Alba Adriatica. 4 arrestati trovati in possesso di 5 kg hashish. Smantellato mercato.

Desk 2
lunedì 21 settembre 2015 12:30

Cinque chili di hashish tolti dal mercato del fumo della costa teramana e ascolana tra Tortoreto e San Benedetto del Tronto. È il bilancio del blitz che nelle scorse ore ha portato i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Alba Adriatica e della stazione di Colonnella, diretti dal maggiore Emanuele Mazzotta, a fare irruzione in un casolare presso il cimitero di Colonnella (contrada Rio Moro).

Arrestati 4 marocchini tra 21 e 33 anni,tra cui una donna.

All'interno di scatole che all'origine contenevano banane,gli ambulanti nascondevano tra la merce destinata al mercato, anche 50 panetti da un etto ciascuno di hashish.



La perquisizione ha permesso di rinvenire anche 10mila euro in contanti, cellulari e tablet, oltre al materiale per confezionare eventuali dosi al minuto, anche se gli investigatori ritengono, anche sulla base del volume di denaro ritrovato, di avere a che fare con personaggi che smistavano quantità minime vicine a blocchi di chili.

I quattro sono ambulanti irregolari sul territorio italiano, che avevano preso in affitto un appartamento nel casolare, dal quale si allontanavano a turno, senza mai lasciarlo sguarnito. Da qui la conferma per i militari del nucleo operativo coordinato dal luogotenente Gregorio Cammisa, che all'interno fosse custodito materiale di valore come lo stupefacente. I quattro arrestati sono stati portati nel carcere di Teramo di 'Castrogno' e sono in attesa dell' udienza di convalida.

Torna alla Home