Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Globalist:
stop

 
Connetti
Utente:

Password:



Attualità

Pizzerie d'oro in Italia, c'è anche Guardiagrele

Aggiornata la classifica di Gambero Rosso. Nelle pizzerie d'Italia del 2016, 6 nuove proposte. La Campania regge col maggior numero di '3 spicchi'. L'Abruzzo è 'pizza dell'anno'.

Desk 2
martedì 22 settembre 2015 15:43

Tante novità per Pizzerie d'Italia del Gambero Rosso 2016, realizzata quest'anno in collaborazione con il Consorzio Tutela vino Bardolino Doc.

A cominciare dal numero dei Tre Spicchi, con sei nuovi ingressi. C'è poi un premio riservato alla migliore pizzeria gluten free che è stato assegnato a Il Guappo di Moiano (BN). Spazio anche ai giovani emergenti: il premio pizzaiolo emergente è andato a Alberto Morello che ad Este, in provincia di Padova, si è inventato persino un orto per nobilitare al massimo il disco di pasta. La regione con il maggior numero di Tre Spicchi (12) è la Campania, al secondo posto con 6 la Toscana; terzo posto per il Lazio con 5. Il Lazio è, invece, regione leader per la pizza in teglia con 3 Tre Rotelle. Il premio per la migliore carta dei vini e delle birre è andato alla pizzeria O Scugnizzo di Arezzo e a Libero Arbitrio di Maiolati Spontini (AN).



Il premio I Maestri dell'impasto è stato assegnato a Graziano Monogrammi de La Divina Pizza di Firenze e a Ciro Salvo 50 Kalò di Napoli. Il Premio le Pizze dell'Anno è stato assegnato a Q.bio di Forlì, a la Sorgente di Guardiagrele (CH) e a Pepe in Grani di Caiazzo.

Torna alla Home