Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Globalist:
stop

 
Connetti
Utente:

Password:



Cronaca

Notte di terrore a Castel del Monte

Sequela di furti a Castel del Monte due notti fa. Una banda di ladri svaligia case e negozi mentre i proprietari dormono. Auto rubata e poi abbandonata dai banditi in fuga.

Desk 2
mercoledì 23 settembre 2015 10:10

Una notte di terrore a Castel del Monte, dove molti dei residenti lasciano ancora le chiavi alla porta di casa. Cinque tra negozi e abitazioni sono stati visitati dai ladri. In alcuni casi i malviventi sono riusciti a entrare nelle case mentre i proprietari dormivano. Il che lascia ipotizzare che possano aver utilizzato anche delle sostanze chimiche con le quali hanno narcotizzato le loro vittime. Tre colpi sono stati messi a segno nella zona artigianale del paese e due in una zona non molto distante, con gli obiettivi che si trovano, di fatto, fronte strada.

Secondo il racconto dei derubati, si è trattato di una banda di ladri esperti che ha potuto contare anche su alcune informazioni utili. Come facevano a sapere, infatti, che uno dei locali presi di mira, che ospita un forno, era vuoto perché il titolare aveva deciso di prendersi qualche giorno di ferie? Tutti interrogativi ai quali finora non è stata data risposta. Tutto è in mano ai carabinieri che hanno avviato un'indagine tesa da un lato a individuare i responsabili e dall'altro a rafforzare il controllo del territorio proprio allo scopo di infrenare i reati di natura predatoria.



Dalle abitazioni sono spariti soldi, oggetti in oro e altri preziosi. Nel mirino anche le case di alcuni anziani. È stata portata via persino una cassaforte, che è stata poi aperta in strada dalle parti di Ofena, dove è stata ritrovata. Ovviamente vuota. I ladri sono riusciti a rubare anche un'automobile prendendo le chiavi da un cassetto e trovandola parcheggiata poco distante. La macchina è stata poi ritrovata e riconsegnata al proprietario.

I banditi, evidentemente, se ne sono serviti per assicurarsi la fuga lasciando l'auto con la quale erano arrivati, ugualmente rubata altrove. «La popolazione è preoccupata», conferma il sindaco Luciano Mucciante. «C'è la corsa a installare gli impianti antifurto».

Fonte: Il Centro

Torna alla Home