Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Globalist:
stop

 
Connetti
Utente:

Password:



Politica

Consiglio Abruzzo, giovedì nuova seduta

Interrogazioni, interpellanze e progetti di legge. I lavori si concluderanno con le proposte di modifica agli articoli 45, 146, 154 e 158 del Regolamento interno.

IlCapoluogo.it
mercoledì 30 settembre 2015 11:54

Il Consiglio regionale abruzzese è convocato per domani, giovedì primo ottobre, alle ore 11 all'Emiciclo.

All'ordine del giorno una serie di interrogazioni e interpellanze: "Gestione Sic e Zps" (Febbo-Sospiri, FI), "Procedura di razionalizzazione patrimonio immobiliare da assumere in locazione per sede uffici della Giunta regionale" (Pettinari, M5S), "Chiusura sportello regionale Artigiancassa" (Febbo, FI), "Inquinamento e balneabilità in acque Regione Abruzzo" (Marcozzi, M5S), "Situazione rapporti commerciali SAGA Vettori low cost" (Smargiassi, M5S), "Sospensione procedura della concessione per lo sfruttamento del giacimento di acque minerali "Fonte S. Antonio - Sponga" (Di Nicola, CD).

All'ordine del giorno anche progetti di legge: "Norme in materia di gestione dei corsi d'acqua", "Modifiche al Testo Unico in materia di sistemi di trasporto a mezzo di impianti a fune, o a essi assimilati, piste da sci ed infrastrutture accessori", "Disposizioni per il riordino delle funzioni amministrative delle Province in attuazione della Legge 56/2014".



I lavori si concluderanno con le proposte di modifica agli articoli 45, 146, 154 e 158 del Regolamento interno per i lavori del Consiglio regionale, con la presa d'atto e approvazione dello scioglimento, messa in liquidazione e della nomina del Collegio dei liquidatori del Consorzio Centro Fieristico del Mobile e con l'elezione del Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale.

Torna alla Home